News & Press

25
settembre
2018

La stampa

La micro-plastica nei nostri piatti: la mangiamo e la beviamo

Sessanta milioni di tonnellate di plastica. È stata questa la produzione europea nel 2016, la maggioranza è finita nei mari o nei fiumi o in posti dove non dovrebbe essere. Perché solo il 7 per cento della plastica si ricicla. Sono i dati del report Mediterraneo in trappola, del Wwf. Ora Il Salvagente, il mensile leader nei Test di laboratorio contro le truffe ai consumatori, edito da Matteo Fago e diretto da Riccardo Quintili, nel numero in edicola dal domani (25 settembre) presenta invece la prima ricerca sulle microplastiche contenute nelle bevande industriali (cole, the freddi, aranciate, acque toniche, gassose). 

25
settembre
2018

Biopianeta

Inquinamento, la ricerca sulle microplastiche nelle bevande industriali

La maggior parte della plastica non viene riciclata, finendo bensì in fiumi e mari, e quindi in quello che mangiamo. La prima ricerca sulle microplastiche presenti nelle bevande industriali fa luce su una situazione allarmante: la plastica è presente ovunque.

25
settembre
2018

Globalist

Allarme a tavola: beviamo e mangiamo microplastica contaminata

Piccole particelle, di dimensioni inferiori ai 5 millimetri, invisibili a occhio nudo: sono le microplastiche che proprio perché così piccole finiscono nel cibo e nell'acqua (con presenza in prodotti o alimenti, dai frutti di mare al sale marino, dai pesci al miele fino alle acque potabili), spesso portando con se "sostanze tossiche, molecole cancerogene e batteri". Su questo si concentra la ricerca presentata dal mensile 'Il Salvagente'.

25
settembre
2018

Investireoggi

Microplastiche nelle bevande gassate e soft drink: marchi interessati dall’inchiesta choc

Interessante inchiesta de Il Salvagentesulle microplastiche contenute nelle bibite gassate. D’altronde la plastica è sempre stato un problema enorme per il mondo, siamo sommersi di plastica nei mari, nei fiumi e in tanti altri luoghi ma quello che forse l’uomo non sa è che è presente anche in ciò che mangiamo e beviamo poiché non visibile a occhio nudo.

24
settembre
2018

Ansa

Si beve e si mangia, la microplastica contamina la tavola

Piccole particelle, di dimensioni inferiori ai 5 millimetri, invisibili a occhio nudo: sono le microplastiche che proprio perché così piccole finiscono nel cibo e nell'acqua (con presenza in prodotti o alimenti, dai frutti di mare al sale marino, dai pesci al miele fino alle acque potabili), spesso portando con se "sostanze tossiche, molecole cancerogene e batteri". Su questo si concentra la ricerca presentata dal mensile 'Il Salvagente'.

24
settembre
2018

Huffington Post

"18 bottiglie di soft drink contaminate da microplastiche": l'inchiesta del Salvagente

Il Salvagente, il mensile leader nei Test di laboratorio contro le truffe ai consumatori, edito da Matteo Fago e diretto da Riccardo Quintili, presenta nel numero in edicola dal 25 settembre la prima ricerca sulle microplastichecontenute nelle bevande industriali (cole, the freddi, aranciate, acque toniche, gassose).

24
settembre
2018

Linkiesta

Dalla tavola al bicchiere: le microplastiche sono dannose, e noi ce le beviamo

La microplastica è servita: un'inchiesta de Il Salvagente fa luce per la prima volta sui soft drink che beviamo tutti i giorni. Il risultato è peggio di quanto ci si aspettasse.

24
settembre
2018

Dagospia

La microplastica è servita: la mangiamo e la beviamo senza accorgecene

LA MICROPLASTICA È SERVITA - LA MANGIAMO E LA BEVIAMO SENZA ACCORGERCENE, CON DANNI PER IL NOSTRO ORGANISMO TUTT’ALTRO CHE TRASCURABILI - L’ANALISI DI LABORATORIO DEL MENSILE “IL SALVAGENTE” IN 18 BOTTIGLIE DI COLE, ARANCIATE, GASSOSE, TÈ FREDDI MOSTRA UNA CONTAMINAZIONE AL DI LÀ DELLE ASPETTATIVE...

24
settembre
2018

WWF

Sul Salvagente la prima ricerca sulle microplastiche in bottiglia

Non si salva nessuno: in tutti e 18 i campioni anonimi di bottiglie di plastica analizzate dal Salvagente c'erano tracce di microplastiche, con valori che vanno dalle 0,89 microparticelle per litro ad un massimo di 18,89. 

24
settembre
2018

Meteoweb

Ambiente, Costa: “Sulle microplastiche non abbassare la guardia”

”Trovo preoccupante che non si possa bere un sorso di aranciata senza ingerire delle microplastiche. La ricerca presentata oggi ci mostra l’ampiezza del problema che investe ogni bevanda analizzata. Non bisogna abbassare la guardia“. Così il ministro dell’Ambiente Sergio Costa, commentando la ricerca sulla presenza di microplastiche nei soft drink resa nota oggi dal mensile dei consumatori ”Il Salvagente”.